Loading...

sabato 21 gennaio 2012

Il ritardo dei forconi

Comunicato per tutti coloro che stanno animando la cosiddetta rivolta dei forconi: cari amici, siete arrivati tardi. Lo sdegno civile, la rabbia, la rivolta, dovevate tirarli fuori prima. Per cui quando avrete finito le bandiere da bruciare o esaurito fiammiferi e accendini fermatevi un attimo e rispondete: perchè non siete scesi inpiazza quando c'era Berlusconi? Lo avete avuto per 18 anni, di cui gli ultimi tre davvero strazianti, con nani al potere, puttane in politica, corrotti ai vertici di partiti e enti, immondizia nei vertici internazionali con figure di merda a ripetizione, distruzione del sapere, totalitarismo televisivo e azzeramento dei livelli culturali nei media, danni morali e sociali irreparabili, ipocrisia catto-fascista, leggi liberticide sul fine vita e la fecondazione assistita, incredibili favori alle scuole private in danno della scuola di tutti, condoni e favori a ripetizione a evasori, mafiosi e corrotti, impoverimento progressivo delle classi medie e tartassamento fiscale a livelli record, ridicolizzazione della pubblica etica. Davanti a tutto questo non avete battuto ciglio, anzi sono sicuro che molti di voi lo avranno anche votato. Adesso che tutto questo schifo è finito e che c'è un governo normale che almeno non ci fa vergognare oltre confine, mi bloccate la Sicilia. Non ci siamo amici. Avete ragione su tutto il fronte, contro i metodi da inquisizione di Euquitalia, contro politiche energetiche insostenibili, contro costi della politica ridicoli. Ma dovevate svegliarvi prima. Adesso la rivolta non è più credibile. Adesso va bene una opposizione sociale anche dura, ma il tempo della rivolta era prima, quando voi credevate che l'amico Silvio avrebbe messo le cose a posto. E in realtà lo ha fatto. Solo per lui però. http://www.repubblica.it/cronaca/2012/01/20/foto/sciopero_dei_tir_studenti_bruciano_la_bandiera-28470024/1/?ref=HREC1-2

Nessun commento:

Posta un commento