Loading...

martedì 13 febbraio 2018

IENE, CRICETI, PECORE e LUPI.

Mi esprimerò senza mezzi termini: adesso con sta rimborsopoli del c***o avete fracassato i maroni.
(che poi rimborsopoli sarebbero  rimborsi a cui non si aveva diritto, come quella dei consiglieri regionali del PD in Emilia Romagna,  ma qui stiamo parlando di parziale mancata restituzione volontaria quindi, per essere precisi al massimo bisognerebbe parlare di Parzialemancatarestituzionevolontariadisalarioparlamentaropoli...)
Ma non divaghiamo. Allora...
Alcuni non hanno versato e mancano poche migliaia di euro al fondo per le microimprese?
E chi se ne fotte?!?! ?!?!?!?!?!?!?!
Non è da questo che vanno giudicati i parlamentari del M5S, ma dal contributo che sono riusciti a dare per cambiare il modello economico in modo da far girare l'economia e redistribuire la ricchezza attraverso la creazione di posti di lavoro.
Perchè il M5S non nasce per redistribuire quattro bruscolini raccattati dagli stipendi dei parlamentari a qualche impresa scelta non si sa come dal MISE, cosa certo encomiabile ma che non mi (ci) cambia la vita!
Il M5S nasce per operare una rivoluzione economica in grado di uscire dalla crisi fossile della seconda rivoluzione industriale e accelerare la transizione verso la Terza Rivoluzione Industriale dando lavoro e contratti a tutte le micro imprese italiane, facendo loro superare le difficoltà che le costringono a chiudere a migliaia per tenere aperte solo multinazionali, i grandi gruppi finanziari e assicurativi e i mega centri commerciali. 

Cecconi e Martelli
Se non era questo l'obiettivo del M5S era potevate dirlo subito, e Grillo, invece di presentarsi alle elezioni del 2013 e carpire fra l'altro anche il mio voto,  poteva aprire una agenzia di prestiti e consulenza finanziaria!
Per cui la vera domanda é: Carlo Martelli, Andrea Cecconi, Maurizio Buccarella, Barbara Lezzi etc, hanno contribuito alla causa del cambiamento, e a fare avanzare le proposte per una transizione dall'attuale asfittico modello energetico e economico ormai giunto al limite della sua efficienza verso un nuovo modello ingrado di creare lavoro e reddito per tutti? Per esempio, hanno spinto la causa della chiusura dell'ILVA e del risanamento di Taranto? Si sono opposti con sufficiente vigore a tutte le porcherie del governo Renzi come gli emendamenti pro Total a Tempa Rossa, gli
 sversamenti petroliferi in Basilicata e le trivellazioni e gasdotti TAP e Poseidon in Adriatico, gli inceneritori dichiarati infrastrutture strategiche dalla porcata dello Sblocca Italia, le assunzioni di comodo degli amici del PD della Buona Scuola, i regali alle banche fallite per aver finanziato gli impianti fossili della Sorgenia di De Benedetti, le pratiche corruttive dell'ENI in Nigeria dove é stata pagata la madre di tutte le tangenti della galassia (1miliardo e 100 milioni di euro), i tentativi di privatizzare l'acqua e i beni comuni, la precarizzazione del lavoro e i regali fiscali a Marchionne del Jobs Act, lo smantellamento definitivo delle energie rinnovabili italiane con lo "spalma incentivi", il rigore finanziario europeo utile solo a far svendere i beni comuni e gli assett pubblici e privati italiani?!?!
Se la risposta è SÌ allora che siano riconfermati e chissenefrega se mancano poche migliaia di euro al fondo del MISE.
Se la risposta é NO! allora che siano cacciati senza pietà dal Movimento e dal Parlamento perché hanno tradito le aspettative e i valori fondamentali per i quali il Movimento è nato. 

E basta con questa insopportabile retorica ipocrita dei bravi ragazzi che effettuano i rimborsi destinati al fondo delle povere, piccole, tenere microimprese indifese, che è una cazzata studiata ad arte da idioti che fanno le scelte strategiche nel M5S, per distrarre l'attenzione degli elettori incazzati e dirottare la loro rabbia su falsi obiettivi assolutamente ininfluenti nel gioco economico globale che incidono sullo 0,000001% del PIL.

L’eccesso di enfasi posto su una questione talmente marginale, oggi si ritorce contro chi l'ha lanciata non a caso grazie a una delle televisioni di quel grandissimo figlio di putt**** evasore fiscale accertato con sentenza passata in giudicato, mafioso / amico e pagatore di mafiosi, puttaniere psico pedo nano, Mr. la-patonza-deve-girare di Berlusconi, ansioso di ritornare al potere per interposto Salvini per imporre la Flat Tax in modo da risparmiare centinaia di milioni di euro e far pagare ai contribuenti gli alimenti che deve versare a Veronica dopo il divorzio!
Ma vi siete davvero bevuti tutti il cervello? Ma come fate a non vedere che vi stanno neutralizzando i neuroni mettendovi sotto al naso quello che vogliono e vi stanno portando a dividervi per mesi su caxxate ininfluenti mentre loro si stanno pappando il paese. 

Scusate lo sfogo ma non ce la faccio più a vedere i titoli di testa di tutti i media e i telegiornali su questa caxxata e voi popolo di pecore, dividervi fra accusatori e difensori di "rimborsopoli" cascando in pieno nella trappola del lupo di Arcore! 
BERLUPONI!!!

Mi sbaglio? Esagero? Bene! Allora aspetto con ansia che la prossima settimana Le Iene ci offra un servizio che ci faccia riflettere su uno dei temi suindicati. Uno qualunque, a loro piacere. 
Per esempio vogliamo parlare del Caso Consip con il coinvolgimento di Tiziano Renzi)? 
O del caso Zingales e della Madre di tutte le tangenti? 
Oppure del ritardo digitale dell'Italia denunciato da Rifkin proprio due settimane fa su L'Espresso?
Se siete davvero Iene addentate una di queste carogne. Altrimenti siete sole dei Criceti capaci solo di far girare la ruota del padrone dell’informazione per un pubblico totalmente lobotomizzato dai venditori di fuffa a 5 Stelle, dal grande Marpione di Arcore, dall'imbecille di Rignano, dalla coatta romana e dallo smemorato di Milano. Ecchecazzo!

SULLA MADRE DI TUTTE LE TANGENTI DELL'ENI IN NIGERIA: https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/il-piu-grave-scandalo-di-sempre/
SUL RITARDO DIGITALE DELL'ITALIA: http://cetri-tires.org/press/2018/rifkin-suona-la-sveglia-digitale-allitalia-su-lespresso-di-questa-settimana/



Nessun commento:

Posta un commento